Mattia Fantinati – Sottosegretario M5s

Renzi nel Paese delle meraviglie e gli italiani all’inferno.

Secondo il rapporto Caritas 2016 sulla povertà in Italia più di 4 milioni di italiani vivono in uno stato di povertà.

Mentre il Premier ottimista dispensa speranza, buonumore e felicità, raccontando un Paese che ha cambiato verso, la Caritas ci mostra numeri impietosi. Il peggiore dato dal 2005, la povertà aumenta, e va ad incidere soprattutto su giovani e giovanissimi.
Un dato sconvolgente è quello che arriva dai centri Caritas del Sud Italia, dove gli immigrati e richiedenti asilo sono stati scavalcati dagli italiani, che ora affollano i centri più degli sventurati extracomunitari. Il 3,2% di povertà in più rispetto all’anno precedente; povertà che aumenta in maniera indirettamente proporzionale con l’età, più in Italia si è giovani più si scivola verso la povertà assoluta. Alla faccia dei giovani rottamatori. E mentre il Governo è impegnato a promuovere il “si” ad un Referendum che ridurrà quel poco di spazio democratico e di partecipazione che è rimasta, sono finite più di un milione e mezzo di famiglie nella povertà assoluta, per un totale di quattro milioni e mezzo di individui.

L’ennesimo segnale che questo Paese è governato da una politica vecchia che a parole fa sognare, nei fatti ci fa dormire in un incubo costante.

Leggi qui il rapporto completo

Have your say