Sbaglia Erika Stefani a dire che noi cercheremmo alibi sull’autonomia.

Il M5s è stato fra i soggetti promotori del referendum e crediamo fortemente nei principi della sussidiarietà, nell’avvicinare i governi locali ai cittadini. Ma vogliamo una autonomia vera, non pasticciata, da campagna elettorale, che diventi una moltiplicazione dei costi per i cittadini, e irrispettosa di quei principi costituzionali a presidio dell’uguaglianza per tutti gli italiani. L’autonomia è troppo importante per diventare argomento da propaganda estremista.

Lo dico da veneto: serve pragmatismo. Le aziende e le famiglie vogliono una riforma efficiente, per risparmiare costi inutili